“Je”

“Ciascuno di noi è fermamente convinto di essere l’unico soggetto artefice della propria esistenza.
La nostra identità, definita nell’Io, crediamo sia l’unico volto della vita che ci abita e che noi abitiamo.
Tutto per noi è conchiuso, tutto per noi è calibrato nelle dinamiche del nostro Io sovrano che crediamo di conoscere e di saper declinare in tutte le sue manifestazioni dell’esistenza. Sogni, progetti, speranze, ideazioni, amori, affetti, nulla della vita dell’Io ci sfugge, nemmeno la sua possibile deriva patologica.
Ma è poi davvero così?
La vita che viviamo e che identifichiamo come la vita del nostro Io, è veramente l’unica vita?
E se al di là della granitica certezza di essere abitati solo dal nostro Io ci sorprendesse poi il dubbio di essere coinquilini di un’altra realtà, di un’altra identità più grande più forte di quella che ci fornisce il nostro piccolo Io, quale altra vita vive dentro la nostra vita?
Esiste un doppio?
E se così è, avranno ugualmente senso i nostri sogni, i nostri progetti, le nostre speranze, le ideazioni, gli amori, gli affetti?
La vita che viviamo e che crediamo esclusivamente nostra, è per caso un’illusione? …
Quando crediamo di vivere la vita del nostro Io, di quale altra vita ci scordiamo?”
(Stefania Coluccia)
linguaggio-del-corpo1-800x500_c

Questa voce è stata pubblicata in Emi. Contrassegna il permalink.

5 pensieri su ““Je”

  1. Forse siamo il riflesso di un’altra vita. Come il sole sul letto del fiume. Qual’e’il vero sole? Magari nemmeno esistiamo. Siamo dentro un sogno lucido. O siamo dentro la testa di una farfalla addormentata…nessuno lo puo’ sapere…

    "Mi piace"

  2. Viviamo spesso tante vite in una sola, riuscendo forse a snobbare l’unica vita reale*. Piuttosto che snobbare, direi non godere. Stasera parlavo con un’amica della felicità. Lei nutriva dubbi sull’esistenza della felicità. Io, invece, credo che esista. Solo che ogni volta che la raggiungiamo, non la godiamo appieno, perché siamo già proiettati sulla prossima felicità.
    L’atavica insoddisfazione dell’essere umano. 🤷🏻‍♂️
    *Sul concetto di reale, però, si potrebbe aprire un’altra discussione filosofica. Cos’è reale davvero??

    Piace a 1 persona

  3. Il tuo ragionamento è bello e simpatico.
    Ragionarci troppo sopra diventa fonte di perplessità.
    Ognuno di noi è se stesso , e, possedendo un’anima e un inconscio collegato all’anima, ha dei collegamenti con le eventuali vite precedenti… ma non se ne rende conto.
    Sinteticamente ho ragionato.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...